Sahifa fully responsive WordPress News, Magazine, Newspaper, and blog ThemeForest one of the most versatile website themes in the world.

Fondo Wilderness

IL FONDO “WILDERNESS 2000”

Con l’avvento del terzo millennio, l’Associazione Italiana per la Wilderness decise di istituire uno speciale Fondo “Wilderness 2000” con la finalità vincolante di acquistare degli ambienti naturali ai fini della loro conservazione e pertanto da lasciare per sempre alla loro libera evoluzione.

Per dare inizio a questa campagna fu scelto uno dei luoghi più selvaggi rimasti nella Val Bormida: boschi e burroni calanchiferi in Comune di Piana Crixia (Savona) ai confini con il Piemonte; un patchwork di piccole particelle di terreni boschivi, agricoli o ex coltivi in fase di rinaturalizzazione per l’abbandono, in parte già vincolati come Parco Naturale Regionale ed in più larga parte mantenuti come Azienda Faunistico Venatoria (una delle più vecchie della Liguria). In seguito altre terreni sono stati ottenuti in donazione in altre parti d’Italia.

Negli ultimi anni, l’AIW ha acquistato un totale di 38,3 ettari di terreni. Essi sono stati accorpati ad alcune altre proprietà che alcuni proprietari filantropi hanno deciso di dare in gestione all’AIW per la suddetta finalità. Tutti questi boschi, dirupi e calanchi sono stati designati parte in Area Wilderness Burrone di Lodisio (per 34,5 ettari di proprietà AIW, e 83,2 ettari in totale), e parte in Area Wilderness Langhe di Piana Crixia (per 2,2 ettari di proprietà AIW, e 6,2 ettari in totale).

 

 I “BOSCHI COMMEMORATIVI” DELL’AIW

Per favorire la formazione del Fondo è l’acquisto dei terreni fu allora decisa l’assegnazione in proprietà morale di loro porzioni quali “Boschi Commemorativi” da dedicare a persone care scomparse o anche a personaggi insigni o a qualsivoglia evento od organizzazione, purché eticamente o moralmente non discutibile, boschi da preservarsi per sempre come Aree Wilderness, applicando così nel senso più  vero quella filosofia del “forever wild” (selvaggio per sempre) che sta alla base del Concetto di Wilderness.

Oggi questi Boschi Commemorativi sono giunti al numero di 26 per un estensione complessiva di 25,1 ettari, ed altri si spera possano presto essere assegnati grazie alla filantropia di cittadini ed associazioni.

 

UN ESEMPIO CHE VIENE DA LONTANO

Per quest’iniziativa di conservazione ambientale ci si è ispirati a quanto è stato fatto e si continua a fare in California per comprare molti boschi delle famose millenarie Sequoie, salvati grazie alle contribuzioni di persone che hanno così acquisito il diritto di dedicarli alle loro famiglie come “Boschi Commemorativi” (Memorial Groves). Dal 1918, anno in cui l’iniziativa fu ideata, sono stati dedicati 1.000 Memorial Groves, per un totale di oltre 700 Kmq.

Ha portato avanti questa campagna di protezione per i boschi di Sequoie, soprattutto per quelli della costa californiana (le Sequoia sempervirens, o Redwood) la Save-the-Redwoods-League, una delle più piccole associazioni ambientaliste d’America, ma quella certamente più attiva sul piano della conservazione dei boschi di Sequoie mediante la loro acquisizione.

COORDINATE BANCARIE DEL FONDO “WILDERNESS 2000”

BANCA PROSSIMA. Filiale di Milano

IBAN: IT35V0335901600100000120649

Intestato: Associazione Italiana per la Wilderness

Responsive ThemeForest Wordpress Theme Avada bigtheme.net/wordpress/themeforest/323-avada BIGtheme.net